Centro Servizi per il Volontariato di Asti e Alessandria

 

 

SEDE DI ALESSANDRIA

via Verona 1, angolo via Vochieri

15121 Alessandria

tel. 0131 250389

mail. al@csvastialessandria.it

SEDE DI ASTI

Via Brofferio, 110

14100 Asti

tel. 0141 321897

mail. at@csvastialessandria.it

Mappa del sitoLinks utiliContattiDove siamoHome page

Novità

  Nuova pagina 1

News e Iniziative

Novità sul 5 per mille

 

Il decreto relativo al 5 per mille, entrato in vigore il 19 luglio scorso, prevede alcune novità.

Restano invariati i beneficiari, ossia Enti del Volontariato, della ricerca scientifica e dell’Università, tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, attività sociali dei Comuni, Associazioni sportive dilettantistiche che svolgono attività di interesse sociale.

Entro 120 giorni sarà adottato un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che stabilirà:

- la regolamentazione dell’accesso al 5 per mille per la formazione, la pubblicazione e l’aggiornamento dell’elenco permanente degli iscritti;

- le modalità e le tempistiche di pubblicazione degli elenchi annuali degli enti ammessi;

- i criteri di riparto della quota del cinque per mille, con la specifica della soglia di importo minimo sotto cui non ci sarà l’erogazione del contributo e le modalità di riparto delle scelte senza indicazione del codice fiscale dell’ente;

- le modalità di pagamento del 5 per mille e i termini entro i quali i beneficiari comunicano alle amministrazioni erogatrici i dati necessari per il pagamento delle somme assegnate al fine di erogare il dovuto entro la chiusura del secondo esercizio finanziario successivo a quello di impegno.

Tutti i beneficiari (non come ora, solo coloro che ricevono più di € 20.000,00) hanno l’obbligo di redigere un apposito rendiconto entro un anno dalla ricezione del 5 per mille al Ministero competente entro 30 giorni unitamente a una relazione illustrativa e pubblicare sul proprio sito gli importi e il rendiconto, comunicandolo all’amministrazione entro i successivi sette giorni. 

È infine mantenuto il divieto di destinazione del contributo ricevuto a campagne di sensibilizzazione e pubblicità relative al 5 per mille.

   

 

 

 

Torna indietro