logo CSVAA Men¨

spazio

 

 

Homepage

CSV

Chi siamo

Dove siamo

Cosa facciamo

AttivitÓ per gli ETS

AttivitÓ del CSV

Servizi al Non Profit

Formazione

Modulistica

Notizie

News generali

News Alessandria

News Asti

Bandi

Newsletter

Focus

Area fiscale

Area legale

5X1000

Assicurazioni

Links utili

Iscriviti alla newsletter

Home        CSV        Cosa facciamo        Notizie        Focus

logo CSVAA menu

spazio

NEWSLETTER CSVAA

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sul mondo del Volontariato

 Iscriviti

Carattere testo

Carattere testo

Contrasto

Inverti
Reset

Terzo Settore, è uscito il nuovo decreto sul 5 per mille

Pubblicato in Gazzetta ufficiale, il provvedimento disciplina uno degli strumenti pi¨ diffusi per il sostegno al mondo non profit.

E' stato pubblicato lo scorso 17 settembre in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del 5 per mille: un ulteriore passo avanti verso il completamento della Riforma del Terzo Settore. Su oltre 40 decreti attuativi attesi, quindi, salgono a 18 quelli sinora adottati (mentre 5 sono quelli in via di elaborazione).

Tra gli aspetti disciplinati dal provvedimento appena pubblicato si trovano: modalità e termini per l'accreditamento; disposizioni sulle modalità e i termini per la formazione, l'aggiornamento e la pubblicazione dell'elenco permanente degli enti iscritti e per la pubblicazione degli elenchi annuali degli Enti ammessi; le modalità di erogazione e riparto del contributo; gli obblighi di trasparenza previsti per gli Enti.

Le disposizioni relative agli Enti del Terzo Settore entreranno in vigore dall'anno successivo a quello di operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).

 

Le novità rispetto al passato sono:

- ampliamento dei potenziali beneficiari del settore "del volontariato", con l'ammissione di tutti gli Enti del Terzo Settore (ETS) iscritti al Registro Unico Nazionale (RUNTS) mentre restano invariati gli altri settori di destinazione del contributo. Tutto ciò sarà possibile dopo la messa in funzione del RUNTS. La richiesta di accreditamento si potrà fare o al momento dell'iscrizione al Registro o anche successivamente ma entro il 10 aprile di ogni anno. Gli altri Enti potranno presentare richiesta di accreditamento, sempre entro il 10 aprile, all'Amministrazione di riferimento

 

- pubblicazione degli elenchi degli Enti iscritti al 5x1000, a cura delle competenti Amministrazioni: dovrà essere fatta entro il 20 aprile di ogni anno, con la possibilità per il legale rappresentate di chiedere rettifiche/variazioni entro il 30 aprile. L'elenco aggiornato viene reso pubblico entro il 10 maggio. Gli elenchi continueranno ad essere permanenti, con valenza anche per gli esercizi successivi, senza la necessità di ripresentare ogni anno la domanda di accreditamento (resta ovviamente l'obbligo di comunicare eventuali variazioni dei requisiti necessari per accreditarsi).

 

- accelerazione delle procedure di erogazione delle risorse (viene utilizzata la stessa modalità prevista per il 2X1000 per i partiti): l'erogazione del contributo avverrà entro la fine del secondo esercizio successivo a quello di impegno, previa comunicazione (entro il 30 aprile) da parte degli Enti dei dati necessari per il pagamento delle somme (pena l'esclusione del riparto)

 

- innalzamento della soglia minima a 100 euro, sotto la quale non si procede alla erogazione del contributo. Al di sotto di questa cifra le somme non saranno attribuite all'Ente scelto dai contribuenti ma verranno ripartite tra quelli della medesima categoria in proporzione alle scelte espresse

 

- obblighi di trasparenza: gli Enti beneficiari del 5x1000 dovranno redigere, entro un anno dall'erogazione, un rendiconto unitamente ad una relazione illustrativa dalla quale risulti l'utilizzo delle somme con successiva trasmissione all'Amministrazione competente e pubblicazione sul sito internet.


Sono esclusi dall'obbligo di trasmissione i beneficiari di somme inferiori a 20mila euro ai quali è chiesto di conservare i documenti redatti per 10 anni.

 

 

 

Torna indietro

 

 

Atlante delle Associazioni
Questionario di mappatura
Nuovi volontari
Bando spreco
Emergenza Covid
CSVnet

Speciale sicurezza

Speciali sicurezza

 

 

LUN

MAR

MER

GIO

VER

SAB

DOM

   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

 

 

Facebook Instagram Youtube Twitter

 

Sede legale e operativa: via Verona 1, angolo via Vochieri - 15121 Alessandria - tel. 0131 250389

Sede operativa: via Brofferio, 110 - 14100 Asti - tel. 0141 321897

Numero Verde 800 158081 - e-mail: al@csvastialessandria.it - at@csvastialessandria.it

Sede legale e operativa:

via Verona 1, angolo via Vochieri

15121 Alessandria

tel. 0131 250389

 

Sede operativa:

via Brofferio, 110

14100 Asti

tel. 0141 321897

 

Numero Verde 800 158081

 

al@csvastialessandria.it

at@csvastialessandria.it

 

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY

Ente privato dotato di personalitÓ giuridica, iscritto al n.1156 del Registro Regionale centralizzato provvisorio delle Persone Giuridiche tenuto dalla Regione Piemonte