logo CSVAA Men¨

spazio

 

 

Homepage

CSV

Chi siamo

Dove siamo

Area privata

Cosa facciamo

AttivitÓ per gli ETS

AttivitÓ del CSV

Servizi al Non Profit

Formazione

Modulistica

Notizie

News generali

News Alessandria

News Asti

Bandi

Newsletter

Focus

Area fiscale

Area legale

5X1000

Assicurazioni

Report Lotta allo spreco

Links utili

Iscriviti alla newsletter

Home        CSV        Cosa facciamo        Notizie        Focus

logo CSVAA menu

spazio

NEWSLETTER CSVAA

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sul mondo del Volontariato

 Iscriviti

Carattere testo

Carattere testo

Contrasto

Inverti
Reset

ADMO: nuova donazione di cellule midollari staminali a Canelli

Canelli- Un giovane, come suo padre 22 anni prima, diventa donatore di midollo osseo

In questo tempo soffocato da parole di morte e da storie tristi, l'Admo Valli Belbo e Bormida ha una bella storia da raccontare. Quella di Luca, un giovane di 23 anni come tanti, che ha donato il midollo osseo (o meglio, le cellule staminali midollari) ad uno sconosciuto malato di leucemia per salvargli la vita. "C'è chi spara agli sconosciuti e chi gli dona il proprio midollo osseo: noi siamo donatori di vita" dichiara con soddisfazione e fermezza la Presidente dell'associazione che ha sede a Canelli, ma che opera in collaborazione tra le 2 Valli Belbo e Bormida, Alessandra Ferraris.

Luca racconta così la propria esperienza: "Non mi sento diverso da prima. È un'esperienza che t'impegna qualche giorno, mi è sembrata una delle cose più normali che si possano fare, per aiutare un'altra persona che ha una malattia grave. Perché non ci perdi nulla: forse per questo non sei troppo preoccupato. È difficile che qualcosa vada storto al donatore. Piuttosto la preoccupazione è per il malato e hai paura che il tuo midollo non attecchisca. Tutta la parte speciale non è la donazione, ma è rendersi conto che sei unico per qualcun altro. Non sei tu che hai trovato l'altro, ma l'altro che ha trovato te e tu ti sei fatto trovare pronto. È questo che fa la differenza. Pensare che in tutto il mondo ci fossi solo io che potevo salvare questa persona sconosciuta, che oggi vive col mio stesso sangue, fa venire i brividi. Anche mio padre ha donato il midollo osseo 22 anni fa. Dato che la probabilità di trovare un donatore compatibile è bassissima (meno di 1:100.000), pensare che in una sola famiglia di 5 persone ben 2 arrivino alla donazione è un caso assolutamente straordinario, che ha certamente pochi precedenti nella storia".

Chi volesse diventare Donatore di Cellule midollari staminali può rivolgersi al Gruppo ADMO Valli Belbo e Bormida: Alessandra Ferraris 328.70.237.48 oppure direttamente sul sito www.donatoriadmo.org

 

Versione stampabile

 

 

Torna indietro

 

 

Valuta i nostri servizi
Bilancio Sociale 2021
SOS Ucraina
Nuovi volontari
Atlante delle Associazioni
Cerchi volontari
Carta dei servizi 2022
CSVnet
Radio voce spazio

 

 

LUN

MAR

MER

GIO

VER

SAB

DOM

   

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

 

 

 

Facebook Instagram Youtube Twitter

 

Sede legale e operativa: via Verona 1, angolo via Vochieri - 15121 Alessandria - tel. 0131 250389

Sede operativa: via Brofferio, 110 - 14100 Asti - tel. 0141 321897

Numero Verde 800 158081 - e-mail: al@csvastialessandria.it - at@csvastialessandria.it

Sede legale e operativa:

via Verona 1, angolo via Vochieri

15121 Alessandria

tel. 0131 250389

 

Sede operativa:

via Brofferio, 110

14100 Asti

tel. 0141 321897

 

Numero Verde 800 158081

 

al@csvastialessandria.it

at@csvastialessandria.it

 

Privacy Policy     Cookie Policy

 

Ente privato dotato di personalitÓ giuridica, iscritto al n.1156 del Registro Regionale centralizzato provvisorio delle Persone Giuridiche tenuto dalla Regione Piemonte