Protocollo di collaborazione tra la Provincia di Asti e il CSVAA per l'accompagnamento e il sostegno dei gruppi di protezione civile dell'Astigiano

Asti Oltre 30 i gruppi/nuclei comunali di protezione civile tenuti ad adeguare il proprio statuto

La Provincia di Asti è in procinto di sottoscrivere un accordo di collaborazione con il CSVAA finalizzato a sostenere i gruppi comunali, intercomunali e provinciali dei volontari di protezione civile per gli adempimenti relativi all'iscrizione nel Registro Unico Nazionale del terzo Settore (RUNTS) e attivare specifici percorsi formativi dislocati sul territorio, a cui sarà possibile partecipare in presenza o da remoto.

 

L'accordo, proposto con specifica delibera dal Consiglio Provinciale (n. 11 del 12/03/2024) e votato con esito favorevole nella giornata di giovedì 28 marzo 2024, mira a incentivare nei gruppi di protezione civile l'adeguamento dei regolamenti alla Direttiva 22 dicembre 2022 della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Più nello specifico, come illustrato dettagliatamente nella delibera provinciale, il CSVAA offrirà la propria disponibilità a "organizzare forme di accompagnamento, sensibilizzazione, informazione e idonea formazione sulle tematiche relative ai diritti e doveri inerenti l'iscrizione e/o la trasmigrazione nel nuovo Registro nazionale dei Gruppi esistenti sul territorio della provincia di Asti, fornire forme di sostegno personalizzato ai singoli Gruppi in caso di adeguamenti dei propri regolamenti allo schema tipo previsto dalla normativa, supportare i Gruppi per le procedure di iscrizione e svolgimento degli adempimenti necessari alla trasmigrazione/iscrizione nel RUNTS nei tempi e con i contenuti dettati dalla normativa, organizzare i relativi corsi di formazione necessari".

 

L'importanza del protocollo è evidenziata dai numeri: in provincia di Asti i gruppi/nuclei comunali di protezione civile che sono tenuti ad adeguare il proprio regolamento sono oltre 30.

 

La Provincia di Asti offrirà, dal canto suo, un sostegno personalizzato ai singoli gruppi mettendo a disposizione il proprio personale, con riconosciute professionalità, e i locali in cui svolgere le attività.

 

Il protocollo, disponibile sull'Albo Pretorio della Provincia di Asti resterà valido sino al 31 dicembre 2025 e potrà essere rinnovato con provvedimento espresso dalle parti.

 

Il Presidente della Provincia e Sindaco della Città di Asti Maurizio Rasero commenta con il Consigliere provinciale con delega alla Protezione Angelica Corino: «Quando si parla di protezione civile bisogna premettere un profondissimo 'grazie' a tutti i volontari che, con professionalità e impegno, non hanno mai fatto mancare il loro essenziale contributo a servizio del territorio. Il protocollo di collaborazione tra la Provincia di Asti e il CSVAA, che specifichiamo non comporta un esborso economico da parte dell'ente, assume un particolare rilievo giacché soddisfa una richiesta nata dal basso, valorizzando gli aspetti di aiuto e volontariato già insiti nell'Astigiano e che hanno trovato nuova linfa e versatilità durante il periodo del Covid. Auspichiamo che questo corso possa stimolare e rafforzare il sistema di protezione civile del nostro territorio e far sì che, nel prossimo futuro, si costruisca un'ossatura più solida e ricca di adesioni all'interno del coordinamento regionale. Va precisato che l'attività di protezione civile in capo all'ente provinciale è stata impoverita nel corso degli anni e con essa il personale operativo. A tal proposito, cogliamo l'occasione per ringraziare una delle colonne portanti di questo settore, Piercarlo Peppino, che pochi giorni fa (il 1 aprile 2024) ha tagliato il traguardo della pensione dopo decenni di lavoro encomiabile».