Centro Servizi per il Volontariato di Asti e Alessandria

 

 

SEDE DI ALESSANDRIA

via Verona 1, angolo via Vochieri

15121 Alessandria

tel. 0131 250389

mail. al@csvastialessandria.it

SEDE DI ASTI

Via Brofferio, 110

14100 Asti

tel. 0141 321897

mail. at@csvastialessandria.it

Mappa del sitoLinks utiliContattiDove siamoHome page

Novità

  Nuova pagina 1

Bandi

Dal Gruppo Intesa San Paolo il Fondo di beneficenza

 

Lo Statuto di Intesa Sanpaolo SpA prevede la distribuzione, tramite il “Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale”, di una quota degli utili al sostegno di progetti che hanno come riferimento la solidarietà, l’utilità sociale e il valore della persona.

Le risorse stanziate dal Fondo sono destinate a sostegno di iniziative afferenti alle seguenti aree:

  • sociale, per iniziative con finalità di sostegno alla famiglia (infanzia, disagio giovanile, anziani), con riferimento all'assistenza alla persona, alla prevenzione e alla cura dei malati, al contrasto della povertà e del disagio economico e sociale, alla difesa dei diritti delle persone, all'inclusione sociale e al lavoro, alla cooperazione internazionale, alla protezione e tutela dell'ambiente. Su quest’area il Fondo rimane inoltre aperto a interventi utili a supportare anche temi quali: formazione per l'occupazione e inserimento lavorativo come mezzo di inclusione sociale; povertà sanitaria e malattie; disabilità fisica e intellettiva; sport dilettantistico inclusivo.
  • culturale, progetti che favoriscono l’accesso e la fruizione del patrimonio culturale del nostro Paese, con particolare attenzione agli interventi che si qualificano per gli aspetti sociali, rivolti alle persone con insufficiente disponibilità economica e ai soggetti fragili ed emarginati.
  • religiosa, si riferisce alle iniziative di carità verso gli ultimi da parte di enti religiosi di qualsiasi credo o fede.
  • ricerca, interessa qualunque settore delle scienze e della tecnica con attenzione alla sperimentazione e diffusione dei benefici alle persone.

Possono presentare richiesta di contributo enti riconosciuti e senza finalità di lucro, con sede in Italia e dotati di procedure, anche contabili, che consentano un agevole accertamento della coerenza fra gli scopi enunciati e quelli concretamente perseguiti.

Le erogazioni si distinguono, sulla base del contributo richiesto, in:

1. liberalità centrali: di importo superiore a euro 5.000 fino a un massimo di euro 500.000, destinate al sostegno di progetti di rilievo, con un impatto di significativo valore sociale e sono gestite dalla Segreteria Tecnica di Presidenza;

2. liberalità territoriali: di importo massimo pari a euro 5.000, indirizzate al sostegno di progetti di diretto impatto locale e anche orientate a promuovere la condivisione di progetti di solidarietà internazionale, espressioni della comunità di appartenenza. Sono gestite e autorizzate, in modo decentrato, dalla Divisione Banca dei Territori attraverso le Direzioni Regionali.

 

Le richieste possono essere presentate lungo tutto il corso dell’anno, preferibilmente entro i primi giorni di settembre per consentire un adeguato tempo per le valutazioni e le eventuali istruttorie utilizzando il sistema online dedicato disponibile a questo indirizzo:

https://group.intesasanpaolo.com/it/sociale/fondo-di-beneficenza

 

 

Torna indietro